L’acquisto di un bel paio di scarpe si può considerare un investimento e come tale bisogna farlo fruttare. Di seguito vi illustriamo alcuni semplici accorgimenti relativi alla loro manutenzione.

Dopo il primo acquisto

Come prima cosa le scarpe bisogna indossarle in modo graduale, infatti quando sono nuove, non andrebbero mai indossate più di due o tre ore il primo giorno, tre, quattro ore il secondo giorno, e cosi via fino a quando il piede non si è abituato ad indossarle per tutta la giornata senza problemi.

Un altro semplice accorgimento è quello di non calzare le stesse scarpe per due giorni consecutivi. Osservate un intervallo permette alle nostre calzature di riposare e durare di più.

Il calzascarpe.

Per infilare le scarpe dobbiamo sempre usare il calzascarpe sia che si tratti di una calzatura  allacciata o mocassino, questo accorgimento aumenterà la durata del contrafforte posteriore, ovvero quel’inserto di cuoio o teflon presente nel tallone fra fodera e tomaia.

Quando sfilate le scarpe, inserite i tendiscarpe all’interno, i tendiscarpe eliminano le grinze sulla tomaia evitando anche che col tempo le punte si sollevino. I tendiscarpe vanno inseriti anche se le calzature sono bagnate dalla pioggia, in questo caso vanno appoggiate sul pavimento di lato per permettere alla suola di asciugarsi più velocemente.

Lucidare le scarpe.

Ogni volta che calzate un paio di scarpe queste vanno lucidate. Anche se in apparenza non hanno perso la loro lucentezza conviene “rinfrescare” la lucidatura, tenendo presente che la regola d’oro è poco lucido ma spesso. Il lucido va rimosso completamente dopo ogni dieci o dodici lucidature con un detergente specifico.

Nel caso in cui un paio di scarpe non venga indossato per molto tempo bisogna stendere sulla tomaia una crema neutra naturale,  senza lucidarle, questa accorgimento permette di  mantenere il pellame morbido per tutto il periodo che le nostre amate scarpe rimangono a riposo.

Noi ti consigliamo

  • 18
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •